stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Dose «killer» a San Cataldo, condanna ridotta
IN APPELLO

Dose «killer» a San Cataldo, condanna ridotta

di

CALTANISSETTA. Sconto di pena per un panettiere sancataldese. Che sei anni fa è stato arrestato dai carabinieri, su ordine di custodia cautelare, perché accusato di avere venduto una dose killer. Una dose di eroina che ha seminato morte.

Uccidendo, nell' estate di sette anni fa un trentunenne, Dario Giuseppe Di Vita, trovato disteso sul pavimento di casa da suo padre.

Nella fase embrionale dell' inchiesta, e anche oltre, il panettiere quarantunenne, Salvatore Ferrara - noto nel suo ambiente come «Farruggio» - è stato accusato e poi arrestato per spaccio di droga e morte come conseguenza di altro delitto.

Contestazione, quella riferita all'omicidio preterintenzionale, sul quale prima di giungere in giudizio è arrivato il colpo di spugna da parte del tribunale del riesame di Caltanissetta.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X