stampa
Dimensione testo
IL CASO

Gela, imprenditore fa riparare una strada pubblica

di

GELA. Dove non arriva la pubblica amministrazione, arriva il privato. Il semplice cittadino che si arma di buona volontà e si sostituisce agli enti istituzionali. In questo caso siamo di fronte ad un imprenditore, Salvatore Di Trio, a capo di un' azienda con cinque dipendenti che si occupa di riciclaggio di materiale inerte e che si trova lungo la Sp 8, meglio nota come la Gela - Butera.
Una strada priva di manutenzione, che adesso rischia di cedere.

Lungo il suo percorso, una ventina di chilometri, presenta frane e avvallamenti. Vige il divieto di transito per i mezzi pesanti ma oramai è diventata pericolosa anche per gli automobilisti e gli studenti che ogni giorno la percorrono per raggiungere soprattutto Gela.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X