LA SENTENZA

Maltrattamenti in famiglia a Caltanissetta, scatta una denuncia

di

CALTANISSETTA. Un padre padrone pronto a vessare continuamente la moglie ed a maltrattare anche i figli minori. Questo il quadro tracciato dalla procura nei confronti di un quarantasettenne che, adesso, ne è uscito con l'affermazione di responsabilità sul groppone.

E dovrà anche risarcire la moglie. É il verdetto emesso dal giudice nei confronti del sospetto marito violento.

È un operaio (assistito dall'avvocato Pietro Pistone) riconosciuto, alla fine, responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia dall'estate del 2014 a poco tempo fa e, ancora, di lesioni aggravate tra gennaio e febbraio del 2015.

Violenze e vessazioni che avrebbe riservato, per l’accusa senza soluzione di continuità, tanto alla moglie quanto a due figli minorenni. Alla fine è stato condannato a un anno e 10 mesi di reclusione, con il beneficio della pena sospesa. Ma non è tutto. In sentenza è stato previsto dell’altro.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DELLA SICILIA ORIENTALE DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X