stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Estorsioni, tornano in carcere due indagati a Gela
TRIBUNALE DEL RIESAME

Estorsioni, tornano in carcere due indagati a Gela

GELA. Tornano in carcere, a Gela, Rosario Maichol Trubia, di 27 anni, e Luigi Rizzari, di 41, su ordine del tribunale del riesame di Caltanissetta, perchè indagati per i reati di associazione mafiosa, finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti ed alle estorsioni.

Con altri 20 presunti complici, avrebbero imposto, nel 2014, il monopolio nella raccolta della plastica usata dai contadini nelle serre tra Gela e Vittoria, estromettendo, con atti intimidatori, i commercianti che operavano legalmente nel settore e che denunciarono tutto all’autorità giudiziaria.

Trubia e Rizzari, furono arrestati dalla polizia nel novembre del 2015 nell’ambito dell’operazione «Redivivi», ma dopo un periodo di custodia cautelare in carcere, tornarono liberi con l’obbligo di firma al commissariato.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X