stampa
Dimensione testo
LA DECISIONE

Caltanissetta, due medici erano accusati di concussione: "Non sono colpevoli"

di
caltanissetta medici condannati, Caltanissetta, Cronaca
Vito Milisenna

Come neve al sole. Così si sono sciolte le accuse mosse a carico del direttore di medicina legale dell’Asp 2 che ha rischiato sette anni e mezzo di carcere. Tanti ne aveva chiesti per lui la procura.

E le contestazioni non hanno retto neanche nei confronti della figlia del dirigente, tirata in ballo per guida in stato di ebbrezza, così come per un medico del pronto soccorso del "Sant’Elia" che ha condiviso, sostanzialmente, le stesse accuse del collega.

È crollato l’impianto accusatorio nei confronti del direttore di medicina legale dell’Asp 2, il sessantaduenne Vito Claudio Maria Milisenna (difeso dagli avvocati Dino Milazzo e Sergio Monaco) sospettato di avere effettuato un presunto scambio di provette di sangue con la figlia che era risultata positiva a test dell’etilometro.

La notizia completa nel Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X