stampa
Dimensione testo
L'INDAGINE

Minacce e percosse ai bimbi tra i 3 e i 5 anni, le telecamere incastrano una maestra nel Nisseno: ai domiciliari

di

Urla, minacce, percosse, strattonamenti e punizioni arbitrarie a bimbi tra i 3 e i 5 anni. Così un'insegnante di 60 anni avrebbe creato il terrore nelle sue classi in un comune della provincia di Caltanissetta. La donna è stata arrestata ed è ora ai domiciliari, in seguito a una ordinanza emessa dal gip presso il tribunale del capoluogo nisseno su richiesta della locale Procura della Repubblica.

Le indagini dei carabinieri sono iniziate dopo le segnalazioni da parte dei genitori dei bambini che hanno denunciato ripetuti episodi di maltrattamenti.

Gli investigatori, autorizzati dalla Procura, hanno installato una telecamera nascosta all’interno dell’aula scolastica per poter raccogliere elementi di prova inconfutabili e interrompere l’eventuale commissione dei reati.

Le riprese, sin dal primo momento, hanno confermato le ipotesi dei genitori, dunque è scattato subito il provvedimento nei confronti della maestra.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X