DA GDS IN EDICOLA

Asp di Caltanissetta, la protesta: "Non pagati gli arretrati degli infermieri"

Buste paga più leggere a luglio per gli infermieri nisseni. Secondo il Nursind di Caltanissetta sarà un'estate amara per centinaia di lavoratori a causa del mancato pagamento di tutta una serie di indennità.

«È inconcepibile - afferma Giuseppe Provinzano, segretario territoriale del Nursind - che i dipendenti dell'Asp di Caltanissetta debbano necessariamente ricorrere alle ingiunzioni di pagamento nei confronti del proprio datore di lavoro, per poter recuperare nell'immediato le somme che spettano».

Il Nursind, in una nota al direttore generale Alessandro Caltagirone, ricorda i tanti nodi irrisolti, «dai carichi di lavoro, agli stipendi, all'orario di lavoro sino alle indennità. Niente pagamenti per il servizio di 118, niente spettanze arretrate, niente di niente. Un copione visto e rivisto nella nostra Asp. Esprimiamo e segnaliamo il continuo e crescente malcontento e disagio degli infermieri e di tutto il personale. Ci sono straordinari e indennità in ritardo, buoni pasto arretrati, il tempo impiegato dagli infermieri e degli operatori sanitari per consegna e di svestizione, che per contratto va recuperato attraverso l'attivazione della banca delle ore, che però funziona a macchia di leopardo. E ancora, i premi di produzione che devono essere percepiti dal 2015 a oggi, le prestazioni aggiuntive da ottobre-dicembre 2018».

L'articolo nell'edizione della Sicilia Orientale del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X