stampa
Dimensione testo
DA GDS IN EDICOLA

Tragico incidente con l'elisoccorso, la Procura: "Condannare il pilota"

di

È colpevole e va condannato. Non ha avuto dubbi la Procura nel chiedere l'affermazione di responsabilità nei confronti del pilota dell'elisoccorso precipitato al suolo otto anni fa, o poco meno, durante il trasferimento di un paziente.

Snocciolando passo dopo passo l'evolversi di quella sciagurata mattina di novembre il pubblico ministero, alla fine, ha puntato l'indice su quelle che sarebbero state le responsabilità emerse - a suo giudizio - a carico del cinquantenne Luca Troja (assistito dall'avvocato Gildo Ursini) che, secondo la stessa accusa, si sarebbe macchiato di un errore, per gli esperti, di pianificazione del volo. E per lui, alla fine è stata chiesta la condanna a 4 anni di reclusione per l'ipotesi - quella al centro del procedimento a suo carico - di omicidio colposo e lesioni colpose aggravate.

Imputazioni legate ai tragici effetti di quell'incidente aereo in cui ha perso la vita il copilota, il quarantaquattrenne Sergio Torre di Milazzo, mentre sono rimasti feriti l'infermiere nisseno Antonino Giuffrida (assistito dall'avvocato Armando Fantasia), la pensionata sessantaquattrenne, Angela Bonelli, di Palma di Montechiaro e un'anestesista ennese (assistita dall'avvocato Ones Benintende), che è stata già indennizzata dalla compagnia assicurativa e ha rinunciato alla costituzione di parte civile, così come la paziente.

L'articolo nell'edizione di Caltanissetta del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X