stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Incidente sul lavoro a Santa Caterina, sotto processo un imprenditore
TRIBUNALE

Incidente sul lavoro a Santa Caterina, sotto processo un imprenditore

di
incidenti sul lavoro, Caltanissetta, Cronaca

Un imprenditore sarà processato per una disgrazia, per la procura forse evitabile, che è costata la vita a un suo operaio. Così ha stabilito il giudice accogliendo le richieste dell'accusa. La svolta, al dossier, è arrivata a oltre tre anni dalla tragedia.

Quella in cui, l'11 agosto del 2016, ha perso la vita un operaio quarantaduenne di Santa Caterina, Giuseppe Saporito, sposato e padre di due figli, dipendente della ditta «Icoimel srl» di Caltanissetta che effettua lavori per conto dell'Enel. L'uomo è rimasto ucciso precipitando da un traliccio della rete elettrica durante un intervento di manutenzione.

E adesso per questo luttuoso incidente il suo datore di lavoro sarà processato, così come ha disposto il gup Grazia Luparello. È il settantacinquenne, di origine perugina, Luigi Spigarelli (assistito dall'avvocatessa Stefania Amato) poi trasferitosi nel Ragusano.

Nei suoi confronti hanno chiesto di costituirsi parti civili moglie e sorelle della vittima, Marilena Buttafuoco, Calogera e Marisa Saporito (assistite dall'avvocato Alberto Fiore) ed i genitori, Calogero Saporito e Giuseppina Natale (assistiti dall'avvocato Pierluigi Assennato) .

L'articolo completo nell'edizione di Agrigento, Caltanissetta ed Enna del Giornale di Sicilia di oggi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X