stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Furti e danneggiamenti a Caltanissetta, in aumento il numero delle pattuglie
QUESTURA

Furti e danneggiamenti a Caltanissetta, in aumento il numero delle pattuglie

di

Cresce la preoccupazione tra i commercianti del centro dopo l'ondata di furti e danneggiamenti ai danni di diverse attività commerciali. Decine dall'inizio dell'anno ad oggi i furti messi a segno dai malviventi che con sistemi rudimentali, dall'utilizzo di mazze ai calci contro le vetrine, stanno terrorizzando in particolar modo il centro città.

In un'occasione però la polizia, allertata dai residenti, è riuscita a mettere in fuga due ladri che, dopo aver rubato un'auto in centro storico, stavano tentando il colpo all'interno di una sala scommesse. E proprio in merito a questa escalation è intervenuto il questore Giovanni Signer, il quale ha descritto le iniziative di contrasto messe in atto dalle forze dell'ordine.

«La Polizia di Stato sta già attenzionando la situazione da qualche giorno con l'impiego di un maggior numero di pattuglie nei servizi di controllo del territorio. L'attività è indirizzata con particolare riguardo al centro storico dove, quotidianamente, sono sottoposti a controllo numerosi pregiudicati dediti alla commissione di reati. I maggiori controlli hanno consentito, lo scorso 3 febbraio - prosegue Signer - di denunciare un pregiudicato, sorpreso da una volante in via Berengario Gaetani con un fucile rubato all'interno di un sacco, per ricettazione e porto abusivo di armi; verso l'una di notte del successivo giorno 6, di sventare un furto presso un'agenzia di scommesse ubicata in Corso Umberto, con i poliziotti che hanno messo in fuga due malviventi che hanno abbandonato un'auto rubata poco prima in via Largo Barile. Anche il tentativo di furto, con rottura della vetrina, avvenuto mercoledì scorso, ai danni di un panificio di Corso Umberto è stato sventato grazie all'intervento tempestivo della volante di zona. Ho proposto al Prefetto - ha continuato Signer - una rimodulazione delle zone della città da sottoporre a vigilanza, con particolare riguardo all'area di Corso Vittorio Emanuele, corso Umberto e zone limitrofe, che ha trovato concordi anche gli altri comandanti delle altre forze di polizia e che a brevissimo dovrebbe trovare attuazione operativa».

L'articolo completo nell'edizione di Agrigento, Caltanissetta ed Enna del Giornale di Sicilia di oggi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X