stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Gela, donato un respiratore polmonare all'ospedale Vittorio Emanuele
RACCOLTA FONDI

Gela, donato un respiratore polmonare all'ospedale Vittorio Emanuele

Il Santabarbara Hospital dona un respiratore polmonare all'ospedale Vittorio Emanuele di Gela. Mercoledì 22 luglio alle 11.00 la cerimonia di consegna.

Il dispositivo è stato acquistato grazie alla raccolta fondi online avviata dal Santabarbara Hospital il 19 marzo, per supportare il Presidio Ospedaliero Vittorio Emanuele di Gela nella gestione dei pazienti ricoverati in terapia intensiva, unico centro Covid della città di Gela.

Durante la cerimonia di consegna saranno elencati e ringraziati tutti i donatori che hanno reso visibile il proprio nominativo sulla piattaforma scelta per il fundraising.

Per la ASP di Caltanissetta saranno presenti il Direttore generale Alessandro Caltagirone, il Direttore amministrativo Pietro Genovese e il Direttore sanitario Marcella Santino. Per il Vittorio Emanuele il Direttore Luciano Fiorella. Interverrà anche il Sindaco di Gela Lucio Greco.

Sono 145 i donatori totali tra cittadini privati, imprenditori, medici e anonimi, per una contribuzione complessiva di 9.064 euro. Il saldo rimanente per l’acquisto è stato versato in parti uguali dal Santabarbara Hospital e da una imprenditrice privata che ha scelto di rimanere anonima.

La cerimonia, secondo quanto fanno sapere dal Santabarbara Hospital, sarà un momento importante e significativo, non solo perché è rappresentativa di una relazione virtuosa fra pubblico e privato ma anche perché ci darà modo di stringere in un abbraccio virtuale tutti coloro che hanno fatto la propria parte in un momento così drammatico.

L'iniziativa rappresenta solo l'ultima delle azioni di collaborazione e supporto fra le due strutture ospedaliere per assicurare alla comunità gelese una copertura sanitaria adeguata, capillare ed efficiente. A marzo infatti il presidio di Macchitella aveva già predisposto 30 nuovi posti letto per i pazienti del Vittorio Emanuele, mettendo a disposizione della sanità pubblica locale le proprie professionalità e alcune attrezzature tecnologiche.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X