stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Omicidio stradale sulla Gela-Caltanissetta, imputato chiede rito abbreviato

Omicidio stradale sulla Gela-Caltanissetta, imputato chiede rito abbreviato

Ha chiesto il rito abbreviato Andrea Nicosia, il 25enne di Gela ritenuto l’unico responsabile dell’incidente che il 16 novembre 2018 sulla statale 626 Gela - Caltanissetta causò la morte del cinquantaduenne Giuseppe Danese di Riesi e del sedicenne Angelo Scalzo di Gela, oltre al grave ferimento di altre due persone. Il venticinquenne è imputato di omicidio stradale plurimo. Il pm Luigi Valvo ha chiesto al gup Silvia Passanisi di contestare all’imputato le lesioni gravissime nei confronti di Miriana Giuseppa Scalzo, sorella maggiore del giovane Angelo.

Nicosia stava ritornando a Gela a bordo di una Peugeot 208 in compagnia di quattro persone che avevano effettuato l’esame teorico di guida presso la motorizzazione. Subito dopo lo svincolo per Butera il venticinquenne perse il controllo della vettura. I familiari di entrambe le vittime e i due giovani rimasti gravemente feriti sono tutti assistiti dall’avv. Rita Parla della Giesse Risarcimento Danni. La prossima udienza è fissata per il 25 novembre.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X