stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Mafia, condanna definitiva per due estortori di Caltanissetta
CARCERE

Mafia, condanna definitiva per due estortori di Caltanissetta

Si aprono le porte del carcere per Alberto Musto, 34 anni e Fabrizio Rizzo, 47, entrambi colpiti da un ordine di carcerazione emesso dall’ufficio esecuzione penale della Procura Generale della Corte d’Appello di Caltanissetta. Sono colpevoli a vario titolo dei reati di associazione di tipo mafioso, estorsione, danneggiamento seguito da incendio e porto abusivo di armi.

Musto deve scontare la pena definitiva di due anni, sei mesi e 10 giorni di reclusione; Rizzo, invece, di un anno, nove mesi e tre giorni di reclusione. Entrambi erano stati arrestati a gennaio 2014 dalla Squadra Mobile nell’ambito dell’operazione Fenice.

Specializzati nella commissione delle estorsioni ai commercianti, con altri indagati arrestati, avevano riorganizzato in pochi mesi il clan mafioso dal quale dipendevano, dopo che il capo storico venne arrestato, nell’ambito dell’operazione di polizia denominata 'Rewind’. I due condannati sono stati trasferiti al carcere di Gela, dove dovranno scontare la pena, dai carabinieri di Niscemi.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X