stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Madre e figlia uccisi in un incidente stradale, confermata condanna per un gelese
CORTE D'APPELLO

Madre e figlia uccisi in un incidente stradale, confermata condanna per un gelese

Caltanissetta, Cronaca

Confermata la condanna a 4 anni e 4 mesi per il gelese Salvatore Rinella, accusato di omicidio stradale plurimo per aver ucciso una donna e la sua figlioletta in un incidente stradale. Lo hanno deciso i giudici della Corte d’Appello di Caltanissetta (presidente Pasqua Seminara, consiglieri Giovambattista Tona e Giovanni Di Leo).

La sera tra il 28 ed il 29 agosto del 2017 in via Venezia il giovane era alla guida della Fiat Panda quando ha travolto ed ucciso Nuccia Vullo e la figlioletta che teneva in braccio Ludovica Caracappa. La procura generale aveva chiesto il rigetto del ricorso, così come le parti civili. L’impatto per le due è stato letale mentre il giovane per la paura è fuggito via senza prestare soccorso. Poi ha telefonato ai carabinieri, e si è consegnato.

Rinella aveva chiesto di essere giudicato in abbreviato. Il Tribunale di Gela gli aveva irrogato la condanna a 4 anni e 4 mesi, adesso confermata anche in Appello. Con il dispositivo di sentenza è stato recuperato il risarcimento dei danni. Il difensore, appena conoscerà le motivazioni, presenterà ricorso in Cassazione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X