stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Niscemi, dai domiciliari al carcere per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni
PROVVEDIMENTO RESTRITTIVO

Niscemi, dai domiciliari al carcere per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni

La Procura delle Repubblica di Gela ha emesso un provvedimento restrittivo della libertà personale nei confronti di un 34enne, Francesco Emulo, per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali aggravate e danneggiamento. Il provvedimento è stato eseguito ieri dalla polizia.

L'uomo dovrà scontare la pena detentiva residua di un anno, dieci mesi e due giorni di reclusione. L’uomo è stato condannato con sentenza del Tribunale di Gela, in quanto riconosciuto colpevole dei reati di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali aggravate e danneggiamento. Emulo, che si trovava agli arresti domiciliari, è stato prelevato dagli agenti della Polizia di Stato e, dopo le formalità di rito, condotto in carcere di Trapani.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X