stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Caltanissetta, aveva sparato durante una rissa: arrestato ventottenne
POLIZIA

Caltanissetta, aveva sparato durante una rissa: arrestato ventottenne

Caltanissetta, Cronaca
L'arresto del giovane che ha sparato durante una rissa

Arrestato dalla polizia a Caltanissetta un giovane di 28 anni per detenzione e porto abusivo di arma clandestina e ricettazione. Il provvedimento di custodia cautelare in carcere è stato emesso dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Caltanissetta, su richiesta del pubblico ministero Stefano Sallicano, che ha coordinato le indagini.

L’arresto nasce da quanto avvenuto il 29 gennaio di quest’anno, quando due gruppi contrapposti hanno dato inizio ad una rissa in via Generale Cascino, a Caltanissetta. L’immediato intervento della polizia di Stato ha scongiurato il peggio. Tra i partecipanti alla rissa c’era chi era armato di coltelli e di una pistola.

Le indagini della squadra mobile di Caltanissetta hanno permesso di trovare nei pressi del luogo della rissa un coltello intriso di sangue ed una pistola con matricola abrasa, ovvero clandestina. Grazie all’intervento della polizia scientifica sono stati raccolti numerosi indizi per individuare i partecipanti alla rissa.

Nelle ore successive al reato, gli investigatori hanno infatti rintracciato i 12, tra uomini e donne, che avevano partecipato alla rissa ma in quel momento non è stato possibile stabilire chi avesse la pistola. Successivamente gli investigatori sono riusciti a identificare colui che durante la rissa aveva esploso un colpo d’arma da fuoco. Sembrerebbe che l’indagato, per difendere un familiare, avesse deciso di armarsi prelevando una pistola da lui custodita in luogo sicuro. Una volta giunto in soccorso, aveva inizio la rissa e lui, per far spaventare gli avversari, aveva esploso un colpo d’arma da fuoco.

La squadra mobile ha così raccolto gravi indizi di reato a carico di un nisseno di 28 anni, per il quale è scattato l’arresto.

L’indagato verrà processato per aver portato in luogo pubblico un’arma clandestina e per ricettazione, in quanto l’arma detenuta era provenienza delittuosa poiché con matricola abrasa. Ieri gli uomini della squadra mobile di Caltanissetta hanno individuato l’indagato mentre tornava a casa dal luogo di lavoro e lo hanno portato negli uffici della Questura, dove è stato identificato grazie al supporto della polizia scientifica e poi condotto in carcere.

La pistola sequestrata

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X