stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Processo Montante, il Comune di Caltanissetta chiede il sequestro dei beni
IN EDICOLA

Processo Montante, il Comune di Caltanissetta chiede il sequestro dei beni

La città di Caltanissetta presenta il conto ad Antonello Montante. L’avvocato incaricato dal comune parte civile nel processo d’appello con rito abbreviato che si tiene all’aula bunker del carcere Malaspina, ha chiesto un sequestro conservativo di 150 mila euro durante l’arringa nell’udienza di ieri. Tanto è stato quantificato il danno d’immagine che la città ha subito secondo Riccardo Palermo che ha parlato in aula. «Un’ossessione bulimica» contro chi intralciava la sua strada così è stato descritto da molti avvocati delle parti civili l’ex paladino dell’antimafia. Prendendo anche le mosse dagli atti dell’indagine.

Sul Giornale di Sicilia oggi in edicola un servizio di Ivana Baiunco

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X