stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Caltanissetta, gli amministratori ai cittadini: "Pagare le tasse per evitare il dissesto"
ASSEMBLEA PUBBLICA

Caltanissetta, gli amministratori ai cittadini: "Pagare le tasse per evitare il dissesto"

di
Nel corso dell’incontro non sono mancate le proteste da parte dei contribuenti che lamentano eccessive imposizioni in un momento di grande difficoltà causato dalla grave crisi economica.

CALTANISSETTA. Sulla Tasi (la tassa sui servizi indivisibili), ieri sera l'assessore alle Finanze Boris Pastorello, nel corso di una conferenza stampa con il sindaco Giovanni Ruvolo, componenti dell'amministrazione, consiglieri di maggioranza e di opposizione che in consiglio hanno votato l'applicazione del nuovo tributo, ha incontrato i cittadini. Il balzello voluto dallo Stato per il pagamento dei servizi garantiti dal comune; dalla pubblica illuminazione, ai servizi cimiteriali e verde pubblico, dovrà essere pagata entro la giornata di oggi. «Non corrisponde al vero - ha detto l'assessore - che nella nostra città la tassa sia stata applicata nella aliquota massima. La media in Italia è del 2,8 per mille e in città l'aliquota è del 2,5. Una percentuale inferiore rispetto alle città di Agrigento, Catania, Messina, Palermo e Trapani.

«Per la nostra provincia - ha detto - è ancora impossibile poter azzerare del tutto la Tasi così come avviene a Ragusa poiché quel Comune gode di royalties che consentono all'amministrazione pubblica di non aumentare le tasse ma non per questo vessiamo i cittadini». Pastorello e tutti i componenti dell'amministrazione, hanno ribadito la volontà di abbassare comunque l'aliquota già dal prossimo anno.
In tal senso Pastorello ha sottoposto ad un lavoro incessante gli uffici comunali, per trovare ed eliminare sprechi e per ottimizzare le utenze. Tutti i contribuenti sono tenuti a pagare la tassa che non arriverà direttamente a casa con un bollettino prestampato ma dovrà essere calcolata, attraverso un Caf, in modo individuale.
Il gettito previsto per la Tasi è di oltre 4 milioni di euro, il 75% del costo effettivo dei servizi che supera di poco i 5 milioni. L'assessore ha anche rivolto un invito ai cittadini ad assumersi le proprie responsabilità e pagare quanto dovuto poiché, solo in questo modo, si potrà avere l'idea dei fondi a disposizione del Comune e mettere in atto strategie per abbattere le tasse, evitando un default finanziario.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X