stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Serradifalco, è incerto il futuro dei 27 precari
LAVORO

Serradifalco, è incerto il futuro dei 27 precari

di
Il sindacato: «Inascoltate le richieste precedenti. Il 30 aprile i dipendenti si ritroveranno senza lavoro». Il primo cittadino: «Entro questa settimana la convocazione»

SERRADIFALCO. «Formale richiesta di convocazione urgente», è quella che è stata inviata al sindaco Giuseppe Maria Dacquì dal segretario provinciale della Cisl Fp Gianfranco Di Maria. Oggetto dell’incontro: la proroga, al 31 dicembre 2015, del contratto dei 27 precari comunali. Contratto che scadrà a fine aprile. Sull' «apertura di un tavolo di confronto urgente per l'avvio dell'iter relativo alla stabilizzazione definitiva» arriva per la prima volta un carattere di «formalità» che lascerebbe intendere l'intenzione della Cisl di intraprendere azioni legali (forse anche per presunto comportamento antisindacale), nel caso in cui la richiesta cadesse nel vuoto.

Di certo c'è che il sindacalista, nel condividere l'allarme lanciato giorni fa da Raimondo Burgio, un contrattista della Uil membro della rsu aziendale, sottolinea che la richiesta già effettuata dalla Cisl il 23 febbraio scorso sugli stessi due argomenti sarebbe rimasta, «senza motivo, priva di qualsiasi risposta». Tanto che il sindaco, sempre secondo il cislino: «A tutt'oggi, nonostante le richieste, non ha inteso convocare nessun incontro con le organizzazioni sindacali». Gianfranco Di Maria, però, è ancora convinto «che la proroga, almeno al 31 dicembre 2015, sia un atto dovuto così come urgente, adeguata e legittima è la proroga al 31 dicembre dell'anno successivo».

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X