stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Investimenti Eni, nuovi punti per la vendita del gas a Gela
OCCUPAZIONE

Investimenti Eni, nuovi punti per la vendita del gas a Gela

di
Barbaro, ad Rage: «Stiamo avviando una serie di attività per garantire i lavoratori dell’indotto»

GELA. L’Eni potrebbe ampliare il proprio investimento da 2,2 miliardi di euro con l’avvio di un hub per la distribuzione e vendita di gas. Un punto di alimentazione sarà realizzato al porto isola e anticiperà lo studio di interesse avviato dai manager del colosso energetico del cane a sei zampe per un nuovo investimento. Intanto il progetto di riconversione della fabbrica Eni va avanti, passando dalla fase di progettazione a quella più pratica con i primi interventi di adeguamento meccanico degli impianti. Comunque, per gli interventi più importanti bisognerà attendere il primo semestre del nuovo anno. «Stiamo avviando una serie di attività interne – spiega Alfredo barbaro, amministratore delegato di Rage (Raffineria Gela) - per garantire una continuità occupazionale ai lavoratori dell’indotto».

Tra le isole della fabbrica si pensa già alla realizzazione di coperture alle vasche, allo smantellamento del dissalatore e al completamento del campo prova previsto entro la fine dell’anno per garantire occupazione a circa 400 lavoratori dell’indotto.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X