stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Bretella a Caltanissetta, «opere compensative per i lavori in ritardo»
LAVORI PUBBLICI

Bretella a Caltanissetta, «opere compensative per i lavori in ritardo»

CALTANISSETTA. Ritardi su ritardi che creano disagi e malumori. Per recuperare, almeno parzialmente, il tempo perduto nell’esecuzione dei lavori per realizzare l’innesto della strada statale 640 con l’autostrada Palermo-Catania, i cantieri verranno intensificati e rimarranno aperti anche durante le festività di Natale e di fine anno, mentre già nei prossimi giorni verranno asfaltate diverse strade cittadine, questi lavori come un anticipo delle misure compensative che l’Anas e la ditta appaltatrice devono rendere alla Città di Caltanissetta.

È quanto emerso dalla riunione che si è svolta in prefettura voluta dal sindaco del capoluogo nisseno Giovanni Ruvolo e dai vertici aziendali e dell’Anas e presieduta dal prefetto Maria Teresa Cucinotta, per fare il punto sui lavori in corso: «È stata una riunione dai toni anche aspri - ha spiegato il primo cittadino - perché ho fatto presente che è inaccettabile per la comunità nissena continuare a patire disagi e rinvii da un mese all’altro per l’apertura di questo importantissimo asse stradale al traffico viario. Non ci possono soddisfare le giustificazioni rese - ha aggiunto Ruvolo - sulle cause dei ritardi a loro dire dovuti alla tromba d’aria dei primi giorni di Ottobre. Abbiamo preteso chiarezza e per questa opera di risoluta mediazione ringrazio il prefetto che si è spesa in prima persona per sollecitare l’Anas e l’azienda esecutrice dei lavori, a concludere con la gli interventi con la massima urgenza».

G.M.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X