stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Rete idrica di Caltanissetta, lavori per evitare altri disagi
CALTAQUA

Rete idrica di Caltanissetta, lavori per evitare altri disagi

di

CALTANISSETTA. L'obiettivo di Caltaqua, anche nel nuovo anno, resta il miglioramento della rete idrica l'unico rimedio per ridurre al minimo le perdite idriche. L'ente - adesso guidato dallo spagnolo Antonio Gavira Sanchez, subentrato a Salvatore Guarino - ha tracciato il bilancio di un anno di attività nella provincia nissena sottolineando come alcuni disservizi (causati dalla fatiscenza delle rete idrica) l'hanno costretto a ricorrere al dilatamento delle regolari turnazioni. Caltaqua ha avviato cantieri con investimenti milionari per la sostituzione e in certi casi il rifacimento in toto delle condotte idriche del capoluogo, di Santa Caterina, Niscemi, Mussomeli, San Cataldo. «Per altri interventi - ha precisato l'ente - l'iter è in via di definizione.

Altri lavori, per diverse decine di milioni di euro e concernenti varie zone della provincia e l'area di Gela in particolare, attendono il perfezionamento dell'iter burocratico. Si tratta di cantieri - ha spiegato Caltaqua - che una volta aperti potranno da subito consentire di dare un po' di ossigeno al sistema imprenditoriale e all'occupazione del territorio. Si spera, ad interventi ultimati, di dare alla provincia nissena una rete idrica efficiente e in grado di ridurre in maniera considerevole la quantità di acqua che attualmente si disperde nel sottosuolo per condotte vetuste rimaste per lungo senza manutenzione ordinaria».

L'azione di Caltaqua è stata caratterizzata nel 2015 da una serie di interventi nel mondo dell'istruzione. Gran successo ancora una volta per "CaltaquaCampus", progetti dedicati alla scuola, all'università e alla formazione che hanno portato scolaresche al polo-laboratorio di San Giuliano, agli stage per gli studenti degli istituti secondari e nei tirocini formativi per giovani neo laureati. Caltaqua ha inoltre sostenuto operazioni di scavo archeologico nella zona di Gela e nel settore dello sport sociale e, da ultimo, ha lanciato una iniziativa ("Caltaquacard") una speciale carta di credito che taglia il costo dei consumi idrici.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X