stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Eni di Gela, al via la riconversione "green" della raffineria
L'ANNUNCIO

Eni di Gela, al via la riconversione "green" della raffineria

"Saranno impiegati appaltatori locali con un picco di risorse dell'indotto di circa 180 persone"

GELA. Sulla linea di partenza, a Gela, i lavori di riconversione della raffineria dell'Eni, che abbandona il petrolio per trasformarsi in «green refinery». L'avvio dei cantieri di costruzione è stato annunciato dalla stessa azienda, che ha comunicato la conclusione del lungo iter autorizzativo, avendo ottenuto i nulla osta dal ministero dell'ambiente, dalla Regione Sicilia e dall'amministrazione comunale gelese.

«Per le attività di trasformazione della raffineria - scrive l'Eni in un suo comunicato - saranno impiegati appaltatori locali con un picco di risorse dell'indotto di circa 180 persone, che si andranno ad aggiungere al personale impegnato negli altri cantieri di manutenzione, produzione e risanamento ambientale sia presso la raffineria sia presso le altre società Eni operanti sul territorio». È stato garantito che «le iniziative contenute nel protocollo di intesa proseguono in linea con gli impegni assunti».

L'impianto dalla raffinazione dell'olio di palma produrrà carburanti ecologici. Si è tornato a parlare anche della coltivazione sperimentale del Guayule, un arbusto originario del Messico, anche se bisognerà verificare la concreta possibilità per avviare la produzione della guaina contro le allergie.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X