COMUNE

Ottantadue milioni di euro per rilanciare Gela

di

GELA. Sono complessivamente 82 milioni di euro le somme destinate a finanziare i progetti esecutivi di Regione e Comune per rilanciare l' economia e cambiare il volto alla città. Si parla di riqualificazione del porto Rifugio, di una rete metropolitana e di un centro di cura e ricerca delle patologie da industrializzazione. La pioggia di milioni di euro si compone di 32 milioni di euro relativi alle compensazioni dell' investimento da 2,2 miliardi di euro sancito al Mise il 6 novembre 2014 con la firma del protocollo d' intesa Eni, e 60 milioni di euro destinati dalla Regione a Gela perché particolarmente colpita dall' azione industriale dell' ultimo secolo.

Secondo Salvatore Sardo, manager Eni responsabile del progetto di riconversione della fabbrica di contrada Piana del Signore, "attualmente i progetti esecutivi sono solamente tre - spiega - Gli accordi, per un investimento stimato pari a 1 milione e 175 mila euro, sono legati alla realizzazione della camera a temperatura costante del museo archeologico per ospitare la nave arcaica restaurata in Inghilterra, al dragaggio del poto Rifugio insabbiato da dieci mesi e il restauro della casa albergo di Macchitella che diventerà sede di studio di progetti in co -working".

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI CALTANISSETTA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X