stampa
Dimensione testo

Economia

Home Economia Rifiuti a Caltanissetta, bloccato l'aumento della Tari: soddisfatte le associazioni
DA GDS IN EDICOLA

Rifiuti a Caltanissetta, bloccato l'aumento della Tari: soddisfatte le associazioni

di

Confcommercio e il consiglio di quartiere San Domenico e Polo civico si dicono soddisfatti per la decisioone assunta dal sindaco Roberto Gambino e dal suo esecutivo che ha annunciato la sospensione della delibera di giunta con la quale viene aumentato il costo della Tari del 25 per cento almeno sino all'approvazione del bilancio.

«Questa è la strada da percorrere per evitare che le tasse diano il colpo di grazia ad un'economia già in seria difficoltà» dice Nicoletti, che aggiunge: «Ci rendiamo conto che la gestione dei rifiuti è un argomento complesso da trattare, ma non si può relegarlo, sempre, ad un semplice aumento della tassa per cercare di risolvere il problema». Confcommercio per questo motivo dà la propria disponibilità all'amministrazione a collaborare anche sul tema della raccolta differenziata per raggiungere la percentuale di premialità richiesta dalla normativa sui rifiuti al fine di diminuire la tassa.

Confcommercio va oltre e chiede all'amministrazione comunale di intervenire sull'applicazione del regolamento redatto da Caltaqua, che obbliga le imprese del settore della ristorazione, nel caso di nuove aperture o cambio di gestione, di realizzare un proprio pozzetto di scarico all'esterno dell'attività.

L'articolo completo nell'edizione di Agrigento, Caltanissetta ed Enna del Giornale di Sicilia di oggi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X