stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Piano del Comune: stabilizzare i 46 precari e 43 nuove assunzioni
CALTANISSETTA

Piano del Comune: stabilizzare i 46 precari e 43 nuove assunzioni

di
Centorbi ha presentato il piano per migliorare la macchina amministrativa

CALTANISSETTA. Si replica sulla stabilizzazione del personale del comune e sui concorsi che il comune nel corso del prossimo anno si appresta a bandire. L’anno che schiude le porte, nasce sotto buoni auspici per il personale interno e per i disoccupati. Mentre altri Comuni tirano la cinghia, l’amministrazione del sindaco Giovanni Ruvolo annuncia una serie di provvedimento che lasciano spazio alla speranza. Ieri mattina l’assessore alle Risorse Umane, Massimiliano Centorbi, ha presentato nel dettaglio ai giornalisti, il piano di interventi per ampliare e migliorare la macchina amministrativa del comune messa a punto con le forze di coalizione (Udc, Pd, Polo Civico, Patto Etico Responsabile), che lo supporteranno nella realizzazione di questo percorso.

Andiamo ai numeri: in primis ci sono da stabilizzare 46 lavoratori precari che hanno ottenuto la proroga in attesa della stabilizzazione che dovrebbe arrivare entro il 2016: nel corso di questo periodo ci sono da espletare concorsi per l’assunzione di altri 43 lavoratori di cui la metà circa sono, lavoratori del comune che aspirano a diverso titolo, a rivestire delle qualifiche superiori rispetto a quella attuale, mentre l’altra metà è destinato all'assunzione di nuove figure professionali aprendo ai concorrenti esterni. Qualche mese addietro l'assessore al Personale, Massimiliano Centorbi, ha effettuato una sorta di censimento di tutto il personale interno, complessivamente 464 lavoratori compresi i lavoratori precari in attesa di stabilizzazione. Un lavoro preliminare che prelude alle inziative che sono state annunciate ieri mattina. Tra queste c’è annche quella che riguarda il personale interno, (gli ex Lasu) che per ottenere il contratto a tempo indeterminato, sono stati declassati alla categoria B con contratto a part time. Entro il prossimo triennio - ha detto Centorbi - grazie alle economie che deriveranno dal personale che andrà in quiescenza, tutti i lavoratori avranno l’integrazione oraria fino a 36 ore settimanali, così come tutti gli altri lavoratori del comune.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X