stampa
Dimensione testo
RMI

Reddito minimo a Gela, al via soldi e verifiche

di

GELA. Per 45 lavoratori ex Rmi di Gela arrivano conferme e soldi dei primi due mesi di servizio, anche se c’è da dire che per 34 di loro rimane la sospensiva, in attesa di chiarire la posizione reddituale. Con la pubblicazione sulla Gazzetta Siciliana dell’emendamento che alza la soglia del reddito ammissibile la speranza che possano essere reintegrati è possibile. Ma chi ha omesso o peggio dichiarato il falso sui propri beni mobiliari e immobiliari sarà cancellato dall’elenco e non potrà accedere neanche al programma di fuoriuscita.

Lo hanno confermato ieri mattina l’assessore ai Servizi sociali del Comune, Licia Abela, ed il consigliere comunale di Forza Italia, Salvatore Scerra, dopo essere stati rassicurati dalla Regione. Si attende solo l’ufficialità della pubblicazione sulla Gurs, che oggi formalizzerà l’aumento della soglia di reddito per reintegrare i 34 gelesi finora sospesi.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X