stampa
Dimensione testo
COMUNE

Torre di Manfria a Gela, trattative dell’amministrazione comunale con i privati

GELA. Una permuta fra volumi edilizi in aree compatibili. È la proposta fatta dall’amministrazione comunale di Gela ai proprietari per acquisire la torre di Manfria e i terreni circostanti, per i quali l’Archeoclub ha denunciato lo stato di degrado. Questa modalità di azione è stata proposta anche per altri immobili di interesse culturale ad altri privati cittadini.

“Proprio perché consapevole di questo rischio, e perché sensibile ai beni culturali e monumentali della nostra città – ha spiegato l’assessore comunale alla Cultura e al Turismo, Francesco Salinitro - questa amministrazione comunale ha già incontrato, fin dal dicembre scorso, i proprietari della torre e dei terreni circostanti. Abbiamo ottenuto una prima risposta di disponibilità generale, ora siamo in attesa che ci venga formulata una proposta più precisa sulla quale discutere in concreto e in modo conclusivo. Non ne abbiamo parlato prima, fedeli al principio della riservatezza sino alla conclusione delle operazioni. Lo facciamo ora – ha concluso il componente della Giunta Messinese - per rispondere alla petizione di Archeoclub che ci chiama in causa e che potrebbe essere funzionale soprattutto a che la Regione possa muoversi nella direzione dell'acquisizione e del restauro del monumento cinquecentesco”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X