stampa
Dimensione testo
COMUNE

Gela, assunto il figlio di un consigliere: è bufera

di

GELA. Il figlio di uno dei componenti della commissione di indagine sui rifiuti e vice presidente della commissione consiliare Ambiente e sanità è stato assunto dalla Tekra, società incaricata del ciclo integrato dei rifiuti appartenente al gruppo Balestrieri. Si tratta del figlio di Crocifisso Napolitano, esponente di Forza Italia.

«Mio figlio ha presentato il curriculum da tempo - spiega il padre -. Io non volevo perché sapevo che mi avrebbero attaccato. Ma ha 33 anni e deve lavorare pure lui. Sta per sposarsi. Lo hanno assunto con un contratto a tempo determinato in qualità di operatore ecologico. Nel mio lavoro sono corretto - assicura il consigliere forzista -. Se c' è da denunciare non mi tiro indietro. È la quarta legislatura che passo tra gli scranni del consiglio. Di sicuro ero contrario, ma anche Angelo Amato, proponente della commissione di indagine, aveva un conflitto d'interessi per via di suo papà Emanuele. Ci siamo impegnati a dire la verità".

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI CALTANISSETTA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X