DISSESTO

Comunali senza soldi a Serradifalco, Burgio: protesterò anch'io

di

CALTANISSETTA. I dipendenti comunali sono pronti a protestare contro il mancato pagamento degli stipendi e il sindaco Leonardo Burgio assicura la sua partecipazione. «Con la fascia tricolore e le braccia legate», anticipa il primo cittadino. Il quale spiega anche il perché.

«Anche io, da servitore dello Stato, faccio parte del sistema comunale. Nel quale, però, non posso operare, al pari degli altri sindaci della Sicilia, per i ritardi nei trasferimenti finanziari a favore dei comuni. E le braccia legate vogliono simboleggiare, appunto, tale situazione». È giusto a causa di ciò e, quindi, alla mancata liquidità nelle casse comunali, che, con quella di giugno, saranno tre le mensilità arretrate attese dai dipendenti del comune.

Alle quali serpeggia il timore fra i municipali potrebbero aggiungersene altre in futuro. Tanto che i più di settanta municipali (tra personale di ruolo e a tempo determinato), per protestare contro il mancato pagamento, nel corso di un' assemblea sindacale svolta ieri mattina al municipio, si sono detti pronti a incrociare le braccia e a bloccare l' attività amministrativa del comune. Già dalla prossima settimana. Tra martedì e mercoledì. Con la stessa determinazione di sette anni fa.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI CALTANISSETTA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X