stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Studenti del Belgio a Mussomeli imparano a fare... la caponata
LA CURIOSITA'

Studenti del Belgio a Mussomeli imparano a fare... la caponata

di
L’iniziativa si inserisce nell’ambito di un progetto finanziato con fondi strutturali per gli istituti professionali e tecnici

MUSSOMELI. Anche per quest’anno non è mancata, per il quarto anno consecutivo, all’Istituto agrario “Virgilio”, nell’ambito di un progetto finanziato con fondi strutturali per gli istituti professionali e tecnici, la visita di una delegazione di studenti belgi che sono arrivati sino in Sicilia per conoscere, preparare ed apprezzare uno dei piatti tipici della cultura siciliana ovvero la caponata. Ad accogliere, l’altro ieri mattina, gli insegnanti e gli alunni belgi provenienti dall’ ”Ecole professionelle d’enseignement Specialise Reumonjoe Clair Val”, la dirigente scolastica Rina Genco la quale ha voluto salutare calorosamente i presenti e ringraziare del lavoro sino ad adesso svolto i colleghi che si sono adoperati gratuitamente alla riuscita del progetto: «Nel salutare i nostri ospiti desidero ricordare che gli studenti belgi vengono qui per studiare le colture locali e vengono nella nostra scuola per preparare e cucinare i nostri piatti tipici come la caponata. Coinvolti nel progetto la professoressa Calogera Piparo, responsabile del laboratorio agroalimentare e il signor Filippo La Mattina assistente tecnico al laboratorio.

I nostri ragazzi lavorano nel laboratorio da tempo trasformando i prodotti provenienti dall’azienda, nell’ottica di ricevere una formazione adeguata e quindi ricevere delle competenze professionali». «Siamo capofila di un progetto per la mobilità studentesca- continua la dirigente scolastica - che si chiama “Erasmus Plus” e in merito a ciò chiederemo quest’anno ai nostri partner belgi che possano accettare i nostri studenti coinvolti nel progetto, nella loro patria, poiché l’Erasmus Plus che ci è stato finanziato e siamo l’unica scuola della Sicilia ad avere un progetto del genere, ammonta a circa 350,000,000 euro. Per tale motivo ci sono state concesse oltre 100 borse di mobilità studentesca per un periodo di cinque settimane tutto pagato, per la formazione nell’ambito lavorativo all’estero».

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X