stampa
Dimensione testo
DA GDS IN EDICOLA

Spettacoli estivi, il solstizio apre la stagione degli appuntamenti a Caltanissetta

di

Non resteranno a bocca asciutta i nisseni durante l'estate. Sono in programma gli eventi della stagione che prenderanno il via i primi giorni di luglio ed agosto. Sono in tutto 8 gli appuntamenti, in realtà sono dei contenitori che poi ospiteranno più eventi. Settembre poi sarà un'altra storia con altrettanta organizzazione. Interesse principale i più piccoli.

L'utilizzo degli spazi aperti come le ville e la ricerca della rivalutazione dei luoghi dei quartieri della città. Per i bambini animazione, racconti, letture. Questi gli obbiettivi che racconta il vice sindaco Grazia Giammusso che in patnership con l'assessore alla Cultura Marcello Frangiamone sta stilando il calendario estivo. Infatti il vice sindaco ha la delega agli Eventi. Sarà musica teatro libri di tutto un pò il programma dell'estate. Tutto «sub iudice» all'approvazione del bilancio.

«Si capisce chiaramente che qualsiasi evento dovrà essere sottoposto a questa approvazione e naturalmente come giunta abbiamo tutto l'interesse che ciò avvenga a stretto giro per poter sbloccare i capitoli ed iniziare a lavorare. Abbiamo tracciato le linee del programma estivo», dice il vice sindaco. Sarà il solstizio d'estate a dare inizio agli aventi. Infatti il comune ha aderito alla festa della musica.

«Il comune per la prima volta ha aderito ad un evento internazionale - dice Grazia Giammusso - sarà il buon auspicio di una bella stagione estiva». Stanno lavorando sul nome del calendario che in tutto tranne gli eventi di settembre avrà un costo massimo di 12 mila euro, però il vice sindaco ha ribadito che tutto il resto sarà chiesto in collaborazione dalla Coldiretti alla associazioni di categoria. In pieno stile grillino. Dunque i bambini nelle ville, i grandi per le piazze e sulla gradinata San Francesco dove ricomincerà il teatro all'aperto la prosa. Nei quartieri i balli ed il cinema. E poi tornerà a settembre Piazza a Colori che per quest'edizione cambierà nome.

Per i palati più raffinati c'è Sicilia dunque penso, il festival dei libri due giorni a piazzetta Mercato Grazia dove si succederanno autori di fama nazionale che racconteranno delle loro opere letterarie. In più anche dei concerti di musica classica, insomma ce ne sarà per tutti i gusti. Numerose le proposte che sono arrivate sul tavolo di Grazia Giammusso. Al momento l'assessore sta rimandando al mittente tutte le proposte che non hanno una specifica analitica dei costi, l'amministrazione chiede da questo momento un progetti strutturati con un business plain, per una più facile rendicontazione e per una più veloce approvazione.

«Vogliamo essere un' amministrazione - aggiunge il vice sindaco - che vuole dare spazio a tutti quanti a chi cerca leggerezza ed a chi cerca ricercatezza. Un'abile amministratore devo essere bravo a sapere leggere nel cuore di tutti. Non vogliamo dare un taglio ne banale ne altamente culturale. Per noi sarà bellissimo ballare la pizzica, ascoltare un attore che recita andare alla presentazione di un libro. Questo vuol dire rispettare la volontà dei cittadini». In queste ore sono in corso le riunioni con i dirigenti che dovranno approntare dal punto di vista amministrativo. In embrione il Festival dell'Identità per fine settembre, il comune sarà tra gli organizzatori.

L'articolo nell'edizione della Sicilia Orientale del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X