stampa
Dimensione testo

Economia

Home Foto Economia San Cataldo, donazione di UniCredit per il Parco urbano Achille Carusi

San Cataldo, donazione di UniCredit per il Parco urbano Achille Carusi

UniCredit sostiene le attività dell’Associazione Straula di San Cataldo con una donazione finalizzata all’acquisto di quanto necessario per la realizzazione di sentieri all’interno del Parco Achille Carusi. In dettaglio, con la donazione della banca, è stato possibile acquistare e installare 200 metri di staccionata, 8 panche con schienale, 2 tavoli da Picnic, 6 portarifiuti, 1 bacheca e alcuni attrezzi per la manutenzione del parco.

Il Parco Achille Carusi di San Cataldo nasce dall’azione dell’associazione Straula che dal 2014 promuove iniziative di piantumazione di specie arbustive più comuni della macchia mediterranea e che vivono alle altitudini di oltre 600 s.l.m. San Cataldo sorge in una zona collinare interna, posta a 625 metri dal livello del mare. L’avvio di questo percorso ha avuto un duplice obiettivo: in primo luogo quello di contrastare i cambiamenti climatici e la desertificazione e in secondo luogo quello di creare un parco urbano nei pressi di San Cataldo, che possa essere un luogo di aggregazione e contatto con la natura e che incoraggi le attività all’aria aperta e lo sviluppo di un percorso educativo volto al rispetto per l’ambiente.

“La donazione di UniCredit - ha sottolineato Salvatore Malandrino, Responsabile Regione Sicilia di UniCredit Italia - è stata resa possibile grazie a UniCreditCard Flexia Etica, collegata ad un progetto etico. La carta etica prevede che il due per mille delle spese effettuate dai clienti vada ad alimentare, senza alcun onere a carico del titolare della carta, uno specifico Fondo le cui disponibilità sono destinate a diverse iniziative e progetti di solidarietà portate avanti da organizzazioni senza scopo di lucro, che si prefiggono obiettivi socialmente utili. Dal 2011 ad oggi, attraverso la nostra carta etica, la banca ha assegnato in Sicilia oltre 2 milioni di euro a 185 progetti realizzati da onlus che operano nell’isola”.

“L’Associazione Straula sin dal momento della sua nascita - ha dichiarato il presidente dell'associazione Straula, Dario Sanfilippo - ha sempre portato avanti un impegno sociale finalizzato alla sensibilizzazione di una maggiore attenzione al terzo settore, alla solidarietà, al volontariato. Nel 2014 la propulsione evolutiva della “Straula ha intrapreso la via della tutela dell’ambiente ed ecologista. Abbiamo voluto renderci protagonisti creando una iniziativa che potesse in maniera pratica porre in essere tutti gli elementi che compongono la nostra anima associativa: un parco urbano nella città di San Cataldo come dono alla città. Il parco Achille Carusi nasce in un’area di circa 17 ettari nella zona sud-ovest della città e, individuate da subito le micro aree da adibire ad aree attrezzate e tracciato il percorso, è partita una campagna di sensibilizzazione finalizzata alla partecipazione attiva di tutti i cittadini in modo da rendere il parco in continua lavorazione, una creatura di tutti i cittadini di San Cataldo. L’appello è arrivato a coloro i quali mostrano una sensibilità particolare all’argomento tra i quali la banca UniCredit che, credendo nel progetto, ha donato all’associazione una somma in denaro utile alla realizzazione delle micro aree attrezzate individuate precedentemente con annesso sentiero. E’ stato possibile, pertanto, provvedere all’acquisto e all’installazione di arredi come staccionate, panche, cestini e elementi decorativi… Da quel momento in quell’area urbana, che precedentemente era vittima di inciviltà, si è svolta un’attività costante di piantumazione, bonifica, tracciamento e progettazione, il tutto con l’effettiva partecipazione attiva di singoli cittadini, famiglie, associazioni, amministrazione comunale ed enti locali.  Tutt’ora, nonostante i lavori ancora in corso, il parco comincia ad essere frequentato ponendo all’attenzione degli avventori oltre l’uso di natura ricreativa anche il dovere civico di rimuovere eventuali rifiuti. Ciò credo raggiunga gli obiettivi preposti: sensibilizzazione, solidarietà e partecipazione”.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X