LA STORIA

Farmaco introvabile, arrivano 30 confezioni per il pensionato di Gela

di

GELA. Una catena di solidarietà per salvare chi rischia di morire perché manca il farmaco salvavita: è scattata dopo il caso del pensionato gelese affetto da echinococcosi cistica che non riesce a trovare lo Zentel, l’unico medicinale per curarsi. La produzione del farmaco da parte della GlaxoSmithKline Spa infatti è ferma e riprenderà a marzo.

Dopo l’appello disperato del paziente, Federfarma ha trovato le prime trenta confezioni del medicinale nei magazzini delle farmacie palermitane. «Ci siamo subito attivati – spiega il presidente di Federfarma Palermo, Roberto Tobia - attraverso la nostra rete provinciale che conferma il ruolo sociale della farmacia sul territorio. I pazienti interessati possono contattare la nostra sede per avere i farmaci».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE CARTACEA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X