stampa
Dimensione testo
DA GDS IN EDICOLA

Rapine in casa, furti e pestaggi nel Nisseno: sconto di pena per 3 imputati

di

Sconto di pena per i presunti autori di rapine in casa, pestaggi e furti. Lo hanno ottenuto nel secondo passaggio in aula concordando la pena. E d'altronde qualcuno, tra loro, talune responsabilità le ha pure ammesse. Così per zio e nipote di Serradifalco e un terzo imputato di Delia, che con ruoli differenti sono stati tirati in ballo per una serie di episodi anche violenti.

È di 5 anni e 2 mesi - a fronte dei precedenti sei anni, sei mesi e tremila euro di multa ciascuno - la pena concordata dal trentenne di Serradifalco, Alfonso Clizia e del disoccupato trentaquattrenne deliano, Luciano Valenti (difesi dagli avvocati Gaetano Costa e Luigi Di Natale) che sono stati tirati in ballo per tre rapine, altrettanti sequestri di persona, due furti aggravati e un tentato furto sempre aggravato.

Riduzione della condanna anche per il quarantenne Giovanni Clizia (difeso dall'avvocato Gaetano Costa) che è sceso a un anno e 6 mesi e 600 euro di multa, con il beneficio della pena sospesa, contro due anni e dieci giorni di reclusione rimediati in primo grado per furto aggravato. In particolare peravere arraffato sette arnie.

L'articolo nell'edizione della Sicilia Orientale del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X