IL CASO

Paziente morì in corsia, 2 medici in tribunale a Caltanissetta

di

CALTANISSETTA. Due i medici chiamati sul banco degli imputati per una morte ritenuta sospetta al «Sant’Elia». Entrambi tirati in ballo per l’ipotesi di omicidio colposo. Imputazione, quella contestata dal pubblico ministero Santo Distefano, legata al decesso di Francesco Mogavero, originario di Resuttano, morto nell’estate di quattro anni fa.

Sotto accusa sono stati chiamati medici del pronto soccorso, Luigi Calvo e del reparto di ematologia, Maria Flavia Fatima (assistiti dagli avvocati Giuseppe Panepinto, Massimo Dell'Utri, Giuseppe Pinella ed Ettore Barcellona). La difesa ha chiesto preliminarmente la citazione dell’Azienda sanitaria provinciale nelle veste di responsabile civile, ma ieri giudice Marco Sabella non ha ammesso la proposta. I familiari della vittima (assistiti dall'avvocato Alberto Seggio) si sono costituiti nella veste di parte civile.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X