stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Muos, impianto in funzione da 3 ore per misurare le emissioni
A NISCEMI

Muos, impianto in funzione da 3 ore per misurare le emissioni

I tecnici stanno misurando le emissioni elettromagnetiche delle antenne per stabilire se sono nocive per la salute

PALERMO. Sono in funzione da circa tre ore le 46 antenne del Muos, il sistema satellitare della Marina militare statunitense che si trova in contrada Ulmo, a Niscemi (CL). Nella base ci sono sei tecnici nominati dal Consiglio di giustizia amministrativa (Cga), in Sicilia organo d'appello del Tar, accompagnati dalle forze dell'ordine e dai legali dei comitati No Muos e del Comune.

I tecnici stanno misurando le emissioni elettromagnetiche delle antenne per stabilire se sono nocive per la salute. Le operazioni si concluderanno venerdì. Lo stop ai lavori del Muos, deciso dal Tar e confermato dal Cga, è condizionato ai risultati dei controlli che dovranno stabilire se l'elettrosmog è nocivo per la salute.

Intanto, fuori dalla base, davanti al cancello 1, è in corso una manifestazione dei comitati No Muos: in prima fila le mamme e gli studenti del liceo scientifico di Niscemi. «Si sta svolgendo tutto il modo pacifico - dice il sindaco di Niscemi Franco La Rosa - al di là dell'esito di queste rilevazioni, per noi la struttura è abusiva». Il Muos ricade nella riserva naturale orientata Sughereta, istituita dalla Regione siciliana nel '97, prima che la stessa Regione autorizzasse i lavori del Muos.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X