L'INDAGINE

Calci e pugni per un debito di droga a Gela: arrestato

di

Ha aggredito e picchiato un trentaduenne a Gela perché aveva un debito di 1.500 euro per 15 grammi di cocaina a Gela. La procura della Repubblica presso il tribunale di Gela ha richiesto al gip l’emissione della misura cautelare in carcere nei confronti di Giuseppe Retucci, di 30 anni, accusato di spaccio di sostanze stupefacenti, lesioni, rapina, tentata estorsione.

L'indagine è stata avviata dopo che la vittima, un trentaduenne, è arrivato al pronto soccorso dell’ospedale Vittorio Emanuele di Gela. L'aggressione è avvenuta nella tarda serata del 4 febbraio.

La vittima ha riportato numerose ecchimosi ed abrasioni al volto riconducibili ad un pestaggio subito nel pomeriggio del giorno precedente.

Gli accertamenti della squadra di polizia giudiziaria hanno permesso di capire il movente dell'aggressione. Secondo quanto è stato ricostruito Retucci avrebbe preteso 1500 euro dalla vittima come pagamento per la consegna di 15 grammi di cocaina un mese fa. L'aggressore non avendo ricevuto la somma dalla vittima lo avrebbe colpito con schiaffi, pugni al volto e percosso con una frusta. Infine gli avrebbe rubato il portafogli ed il telefonino cellulare.

Gli agenti hanno perquisito casa di Retucci e hanno trovato 20 grammi di cocaina,10 grammi circa di hashish, 100 euro in contanti, nascosti all’interno del citofono di casa, un bilancino di precisione ed un cutter utilizzato per la droga.

Retucci è stato portato in carcere a Gela, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X