stampa
Dimensione testo
ERA IN FUGA

Donna sfregiata a Gela, fermato l’ex convivente: catturato sul lungomare

di

È stato fermato l'ex convivente della donna gelese sfregiata nella notte di venerdì scorso. Le ricerche dell’uomo, coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Gela, sono iniziate subito dopo l’aggressione della donna, e si sono concluse ieri con la sua cattura presso il lungomare Federico II di Svezia. Alla vista degli agenti il 28enne ha tentato di fuggire verso la spiaggia ma è stato raggiunto e condotto in Commissariato.

L'uomo, Igland Bodinaku, è stato sottoposto dai poliziotti a fermo d’indiziato di delitto perchè ritenuto l'autore delle gravissime lesioni procurate alla donna. L'albanese ha precedenti giudiziari, è un ex sorvegliato speciale di pubblica sicurezza, per i reati di maltrattamenti e lesioni.

Venerdì scorso Bodinaku, che non si rassegnava alla fine della storia d'amore, dopo aver atteso l’arrivo della vittima sotto l'abitazione della donna, si è avvicinato alla stessa colpendola violentemente alla guancia sinistra, procurandole una profonda ferita lacero contusa, per poi darsi alla fuga.

Essendoci il pericolo di fuga da parte dell’uomo è stato sottoposto alla misura pre-cautelare del fermo d’indiziato di delitto. Dopo le formalità di rito il fermato è stato condotto al carcere di Gela a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X