LA TRAGEDIA

Morto a 22 anni in un incidente tra Niscemi e Gela, 4 i feriti: il conducente arrestato per omicidio stradale

di

È stato arrestato S.I., 22 anni, che era alla guida della Mini Cooper caduta in una scarpata sulla Sp 10 tra Niscemi e Gela. Nell’incidente è morto un altro 22enne di Niscemi, Cristian Cannia.

Il conducente è in stato di arresto all’ospedale di Gela, dove si trova attualmente ricoverato in prognosi riservata. Per lui l’accusa è di omicidio stradale. Il giovane è risultato positivo agli esami tossicologici, così come gli altri 4 rimasti feriti. Secondo una prima ricostruzione il conducente ha perso il controllo della vettura in un tratto rettilineo della provinciale, in corrispondenza di un dosso.

L’auto è caduta in una scarpata e Cannia, che si trovava al fianco del conducente è stato sbalzato fuori dalla vettura. All’arrivo dei medici del 118 le sue condizioni sono apparse subito gravissime: è morto poco dopo l’arrivo all’ospedale di Gela.

Uno dei 5 giovani a bordo dell'auto S.V., di 18 anni, è stato trasferito a Palermo all’ospedale Civico dove è ricoverato in prognosi riservata. Gli altri due feriti sono ricoverati all’ospedale Vittorio Emanuele di Gela. La polizia sta indagando sulla dinamica dell’incidente.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X