stampa
Dimensione testo
DA GDS IN EDICOLA

Mafia e racket a Riesi, nel mirino il clan dei Cammarata

di
estorsione, mafia, Francesco Cammarata, Caltanissetta, Cronaca

La procura vuole che siano processati per avere spillato soldi a un imprenditore. Uno che non avrebbe potuto dire di no, perché a battere a cassa - secondo gli inquirenti - sarebbero stati i Cammarata di Riesi. E non solo uomini ritenuti legati allo stesso clan, ma proprio la famiglia di sangue del boss cinquantottenne Francesco Cammarata (difeso dall'avvocato Danilo Tipo), uno dei cosiddetti «fratelli terribili» di Riesi.

E con il capomafia, tra le pieghe di quella stessa operazione nata da indagini dei carabinieri Nucleo investigativo sotto il coordinamento della Dda nissena, sono finiti in carcere anche moglie e figli, oltre ad altri sospetti fiancheggiatori.

Per tutti loro il sostituto Maurizio Bonaccorso ha chiesto il rinvio a giudizio per estorsione continuata ed aggravata dai metodi mafiosi ai danni di un imprenditore riesino. L'istanza a fine mese andrà al vaglio del gup Valentina Balbo.

L'articolo completo nell'edizione di Agrigento, Caltanissetta ed Enna del Giornale di Sicilia di oggi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X