stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Proiettili davanti una rimessa nautica a Gela, voleva cedere l'attività: "Adesso vado avanti"
INDAGINI IN CORSO

Proiettili davanti una rimessa nautica a Gela, voleva cedere l'attività: "Adesso vado avanti"

Intimidazione a Gela: sette cartucce esplose sono state trovate davanti all’ingresso della rimessa «Nautica service» al porto rifugio. Lo ha scoperto questa mattina l’imprenditore Antonio Adragna e sull'episodio indagano gli agenti del Commissariato di Polizia.

Adragna, fino a qualche settimana fa voleva vendere tutto a causa dei continui furti che si registrano nell’area portuale ma il ritrovamento delle cartucce esplose davanti l’attività commerciale, lo ha spronato ad andare avanti: «Lunedì apro l’attività e vado avanti. Questi gesti mi lasciano perplesso, sono per me inspiegabili ma andrò avanti».

L’ultima volta che Adragna si è recato al capannone è stata nella tarda mattina di ieri.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X