stampa
Dimensione testo
DOPO IL CROLLO

Mussomeli, per la frana del Vallone disponibili 32 milioni

di
frana Vallone fondi, Caltanissetta, Economia

Il mondo della politica siciliana (bipartisan) al capezzale di Mussomeli. Una città oramai esasperata per via dell’atavico isolamento che sembra ancor di più acuirsi. Isola nell’isola l’area del Vallone non ha più vie di comunicazioni moderne ed è orfana di infrastrutture.

Intanto il crollo a settembre di un ponticello sulla provinciale che da Mussomeli collega a Caltanissetta ha reso ancor più proibitivi i viaggi verso il capoluogo. E la soluzione emergenziale, con l’intervento addirittura dell’Esercito per l’installazione di un Ponte Baily, dovrebbe produrre degli effetti non prima del prossimo mese.

Dopo i tanti appelli lanciati dalla popolazione, dopo una grande manifestazione pubblica tenutasi lo scorso autunno, ieri mattina esponenti di primo piano della politica siciliana e nissena si sono dati appuntamento all’interno dell’ex municipio per discutere della grave situazione viaria.

L'articolo nell'edizione della Sicilia Orientale del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X