stampa
Dimensione testo
DEBITO ATO

Caltanissetta, il Comune non aumenterà la tassa rifiuti

di

Ci si avvicina a grandi passi verso il riconoscimento del debito Ato. È arrivata infatti la prima sentenza che riconosce il diritto dei creditori a vantare le somme nei confronti dell'Ato.

Il debito ammonta a 13 milioni di euro. Se dovesse essere pagato cosa accadrebbe per i conti pubblici? Da qualche giorno si è diffusa la voce in città che, se il Comune dovesse pagare il debito andrebbe in default, con un conseguente aumento delle tasse per i cittadini ed il taglio di tutte le attività non indispensabili a cura dell'ente.

Il sindaco Roberto Gambino prova a fare chiarezza e a smentire tutte le notizie trapelate sul tema tasse e conferma che si va verso la transazione per chiudere la partita. «Il mio obbiettivo è quello di fare pagare il meno possibile i cittadini - ha detto -. Gli accantonamenti ci sono, sono quelli che iniziò a fare la giunta Campisi. Ad oggi non ci sono le condizioni per aumentare le tasse e questo io lo posso dire in maniera forte e chiara».

Dunque preso atto che i fondi per pagare il debito ci sono e sono presenti in bilancio adesso bisognerebbe capire come pagarlo. L'amministrazione già da tempo sta lavorando su una forma di transazione del debito stesso.

 L'articolo completo nell'edizione del Giornale di Sicilia di oggi.

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X