stampa
Dimensione testo
IL CONCORSO

Maria Teresa Corso, 21enne di Gela eletta Miss Cinema Sicilia

La ventunenne gelese Maria Teresa Corso ha conquistato la fascia di Miss Cinema Sicilia Ovest nella sesta finale regionale di Miss Italia che si è svolta a Palazzo Adriano presso la piazza Nuovo Cinema Paradiso che ha costituito il set del Film Premio Oscar da cui prende il nome, diretto da Giuseppe Tornatore.

Maria Teresa, altezza 1,75, segno zodiacale Acquario, si definisce una "sognatrice affidabile" che con testardaggine e determinazione non si arrende dal realizzare i propri sogni nonostante a volte il destino sembri prospettare un qualcosa di diverso.

"Caparbia contestatrice detesto imposizioni e costrizioni a cui reagisco con estrema soddisfazione facendo proprio l'esatto contrario. Reputo, infatti, il dialogo e il rispetto fondamentali e basilari soprattutto nelle relazioni di coppia dove confrontarsi è indispensabile. Allergica alla staticità, stanchezza ed ogni possibilità di riposo, riempio le mie
giornate con diverse attività”.

Ha come hobby la fotografia e si dedica alla stesura di poesie e pensieri liberi.

Ama camminare senza una meta. “Lo definisco svuota il cervello e fai il pieno di energia". La Miss ha già partecipato nel 2017 classificandosi tra le 60 finaliste nazionali “in questi due anni sono cresciuta e maturata caratterialmente e professionalmente; ma soprattutto ho le idee chiare sui miei progetti ed aspirazioni per il futuro. Voglio entrare in punta di piedi nelle case degli italiani nella speranza di affermarmi come attrice e conduttrice. Il suo motto è “Insisti
e resisti, raggiungi e conquisti. Spero di conquistare la corona di Miss Italia diventando l'orgoglio di tutti gli italiani. Si considera “molto socievole e disponibile nei rapporti con gli altri, inoltre, sono versatile in quanto affronto ogni situazione con la consapevolezza di riuscire a dare il meglio di me. Detesto l'ipocrisia e la falsità e ciò mi porta spesso allo scontro con gli altri”. Va matta per il cosiddetto pane cunzato, esclusivamente con olio, sale e origano: un qualcosa di semplice e genuino.

Infine dichiara di avere un rapporto armonico con i genitori “sin da piccola hanno incentrato il rapporto sul dialogo prediligendo per ogni decisione una motivazione logica ed adeguata evitando scontri ed imposizioni. Hanno forgiato il mio carattere improntato al ragionamento e non all'impulsività: sono una guida autorevole e non autoritaria”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X