stampa
Dimensione testo

Società

Home Società «Respiras lente ne rumorem facias…», Vasco Rossi tradotto in latino in un liceo di Gela
L'INIZIATIVA

«Respiras lente ne rumorem facias…», Vasco Rossi tradotto in latino in un liceo di Gela

Le canzoni di Vasco Rossi tradotte in latino in un liceo di Gela. Un'idea che ha colpito, pare, anche il rocker di Zocca, tanto che l'iniziativa potrebbe avere un seguito.

L'intuizione è avvenuto al liceo classico Eschilo, con l’alunno Angelo Bongiovanni che ha cantato l'immortale "Albachiara’"in latino di fronte al corpo docente e ai suoi colleghi studenti. "Ci siamo messi a cantare tutti, compreso il dirigente scolastico. Conoscevamo tutti questa canzone anche se ha più di 40 anni", racconta al "Resto del Carlino" Lella Oresti, prof. di latino e greco che, assieme alla sua collega Concetta Massaro, anch’essa insegnante di latino e greco, la scorsa estate ha deciso di tradurre questa canzone e di utilizzarla a scuola.

E quindi, da "Respiri piano per non far rumore…", a "Respiras lente ne rumorem facias…’"il passo è stato compiuto. "Io sono appassionata di Vasco – racconta la docente Oresti – e agli studenti ho sempre dato temi sulla filosofia del rocker di Zocca. All’inizio di quest’anno scolastico, con la collega, abbiamo pensato ad "Albachiara", un testo semplice che viene esaltato con la traduzione in latino. Vogliamo che gli studenti si avvicinino alla cultura anche mediante la musica che è il loro linguaggio preferito. I ragazzi sono molto cambiati e hanno una visione della vita totalmente diversa, devono esibirsi, vogliono apparire. Con la pandemia si sono molto isolati e vivono solo sui social. Noi abbiamo il desiderio che si avvicinino usando questo linguaggio e che vivano tra loro la socialità in maniera un po’ più tradizionale. Inoltre, il latino è considerato una lingua morta, invece noi, in questo modo, abbiamo voluto renderla viva, farla cantare dai ragazzi e appassionarli a questa lingua, avvicinandoli con una canzone del più grande rocker”.

Intanto Vasco Rossi ha già annunciato un tour per il 2023 e tra le città prescelte ci sarà Palermo, con due concerti allo stadio Renzo Barbera, il 22 e 23 giugno. Il capoluogo siciliano torna dopo decenni ad essere sede di concerti di musica leggera e rock. «Questo prossimo tour sarà la prosecuzione di quello tenuto quest’anno, ci sarà continuità», ha promesso Vasco. Le prevendite per i concerti si apriranno dopodomani, 25 novembre dalle 11. Le presale avverranno in esclusiva sulla piattaforma Vivaticket. L’apertura vendite generale sarà aperta sulle 3 biglietterie: Vivaticket, Ticketmaster, Ticketone.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X