stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Caltanissetta, maxi incidente simulato al corso per medici e infermieri del 118: automobilista investe i passanti

Caltanissetta, maxi incidente simulato al corso per medici e infermieri del 118: automobilista investe i passanti

Non sempre un incidente stradale può essere gestito in modalità ordinaria. A volte occorre un impegno e competenze straordinari da parte delle squadre di pronto intervento. Partendo da questo punto di vista, al Cefpas di Caltanissetta (Centro per la formazione permanente e l'aggiornamento del personale del servizio sanitario) hanno simulato un incidente stradale di particolare gravità, proprio per accrescere le capacità operative del personale chiamato a gestire le emergenze. La simulazione è di casa al centro di formazione della Regione e stavolta, come viene evidenziato in un post su Facebook (corredato da foto), è stata applicata all’infortunistica stradale.

«Il conducente di un’auto ha avuto un malore - è il racconto della simulazione - e ha investito alcuni passanti. Il bilancio dell’incidente stradale è drammatico: un morto e otto feriti tra cui un neonato nel passeggino». Lo scenario che viene creato (non reale, naturalmente) è costellato di particolari che accrescono le difficoltà di intervento, basti pensare al neonato nel passeggino. Le foto mostrano medici e infermieri del 118 al lavoro: sono gli operatori che stanno partecipando alla terza edizione del corso di Gestione delle Maxiemergenze, che si tiene al Cemedis, il Centro mediterraneo di simulazione del Cefpas.

Il referente dell’attività formativa è Giovanni Priolo, coordinatore delle maxiemergenze della centrale operativa 118 di Catania, Siracusa e Ragusa, che spiega come si utilizzi il metodo Start (Simple triage and rapid treatment), un metodo di triage utilizzato dai primi soccorritori per classificare rapidamente le vittime durante un incidente in base alla gravità delle loro lesioni. L’obiettivo generale del corso è proprio quello di fornire conoscenze e competenze necessarie a formare il personale che opera nell’emergenza extraospedaliera.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X