stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Gioielli rubati nelle case e poi venduti ai "Compro oro": 5 arresti a San Cataldo

Gioielli rubati nelle case e poi venduti ai "Compro oro": 5 arresti a San Cataldo

Cinque persone sono state arrestate questa mattina dai carabinieri della Compagnia di Caltanissetta per riciclaggio di oggetti in oro rubati. I preziosi erano stati rubati presso abitazioni nel Comune di San Cataldo.

I 5, tutti appartenenti alla famiglia Raimondi di San Cataldo, riciclavano oggetti di valore presso diversi “compro oro” di Caltanissetta e San Cataldo e per ostacolare l’identificazione della provenienza della merce venduta, trattandosi in gran parte di orologi di valore e monili in oro, li scomponevano in diverse parti, cedendoli poi a compro oro differenti. Dagli accertamenti degli investigatori è stato possibile accertare che il valore complessivo della refurtiva si aggirava intorno ai 50.000 euro, poi rivenduta – nel complesso – per 3.500 euro.

Tra gli arrestati anche i fratelli Salvatore e Andrea Raimondi (entrambi gravati da pregiudizi penali per reati contro il patrimonio), recentemente fermati nel corso dell’Operazione “Lulù” del Norm di Caltanissetta e rispettivamente in regime di arresti domiciliari e custodia cautelare in carcere. Oltre a loro c'erano anche Marika Raimondi, sorella dei due, Noemi Maria Pia Dioguardi e Maria Ausilia Bellomo, rispettivamente compagne di Andrea e Salvatore Raimondi, tutte autrici di numerosi episodi di riciclaggio.

I due fratelli sono stati condotti presso la casa circondariale di Caltanissetta, mentre alle tre donne è stata applicata la misura cautelare degli arresti domiciliari.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X