stampa
Dimensione testo

Spaccatura a Gela nel M5S, chiesta l'espulsione del sindaco

GELA. “Il sindaco Domenico Messinese, a Gela, ha usato il simbolo del Movimento 5 Stelle per candidarsi e vincere le elezioni. Nel frattempo si è fatto affascinare e condizionare dai potentati della vecchia politica gelese”.

Non si è fatta attendere la replica dei tre assessori licenziati ieri dal sindaco di Gela, Domenico Messinese, perché inefficienti e inadeguati e perché avrebbero remato contro l’attività amministrativa dello stesso sindaco non condividendo alcuni atti.

Questa mattina, i tre assessori licenziati, Ketty Damante, Piero Lorefice e Nuccio Di Paola, nel corso di una conferenza stampa, hanno chiesto l’espulsione di Messinese dai 5 Stelle, che gli venga tolto il simbolo mentre uno dei due meetup presenti a Gela, ha lanciato sul web una petizione con l’hashtag “Messinesedimettiti”.

“Avremmo voluto confrontarci – hanno detto i tre ex assessori – su temi importanti come rifiuti, condono edilizio e risanamento ambientale e invece siamo stati invitati a discutere di “case dell’acqua” e “car sharing”. Sulle altre problematiche della città, venivamo esclusi”. All’incontro con i giornalisti, presenti anche quattro dei cinque componenti del gruppo consiliare i quali hanno dichiarato di essere passati all’opposizione.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X