stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Serradifalco, salta la paga: insorgono i comunali
COMUNE

Serradifalco, salta la paga: insorgono i comunali

di
il sindaco Dacquì ha tranquillizzato i dipendenti comunali interessati, accettando di incontrarli e, nel frattempo, affermando che non sarebbe in alcun modo in dubbio il pagamento degli stipendi.

SERRADIFALCO. I loro stipendi ieri non sono stati pagati e i dipendenti municipali oggi incontrano il sindaco. Non prima di avere scritto, sempre ieri, una lettera allo stesso primo cittadino, alla segretaria comunale, e al ragioniere capo del Comune. A Giuseppe Maria Dacquì, Cinzia Gambino e Giuseppe Giudice i municipali firmatari della lettera (la gran parte di loro) chiedono «di conoscerne le cause». La missiva, però, inizia polemicamente col chiarire che gli interessati sarebbero «venuti a conoscenza casualmente che lo stipendio del mese di ottobre sarà pagato in ritardo, non avendo ricevuto alcuna nota in merito a tale ritardo».

Tutti motivi per i quali, i municipali, nella stessa lettera, chiedono un incontro urgente con l’amministrazione comunale. Non soltanto perché la loro richiesta di chiarimenti abbia «puntuale riscontro», ma anche perché possano essere fornite «le necessarie rassicurazioni in merito alla delicata questione». In realtà è dalla fine della scorsa settimana che nei corridoi del palazzo comunale circolava voce che gli stipendi, il lunedì successivo, non sarebbero stati pagati. Secondo qualcuno perché nella tesoreria comunale non ci sarebbe la liquidità necessaria. Comunque sia, il sindaco Dacquì, sempre ieri, ha tranquillizzato i dipendenti comunali interessati, accettando di incontrarli e, nel frattempo, affermando che non sarebbe in alcun modo in dubbio il pagamento degli stipendi.

 

ALTRE NOTIZIE NELL'EDIZIONE DI CALTANISSETTA DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X